Archivi del mese: agosto 2011

(s’apre l’aria, respira )

c’è un riflesso nell’arco del tuo seno che nutre l’alba di scritture (se la parola sonno apre i caffè e le persiane) quando si girano le trame dei silenzi e si scelgono le gonne intanto che la fretta di cadere diviene … Continua a leggere

Pubblicato in 2011 | 2 commenti

appena posso ti porterò un fiume

appena posso ti porterò un fiume di gole sconfitte dal silenzio e strapperò i quaderni del pianto proprio lì, accanto alle persiane a ridosso della luna che mostra i suoi seni di cemento eri dello stesso colore dei sogni a … Continua a leggere

Pubblicato in 2011 | 4 commenti

(eccoti nel giorno piena)

eccoti nel giorno piena di castano schernire l’incolore per me che sono nube e poi amante respira gli occhi la stessa aria che dal cuscino al nardo percorre muscoli senza finestre perché tu abbia un cielo ed io la bocca … Continua a leggere

Pubblicato in 2011 | 2 commenti

scrivere di te

vorrei scrivere di te dei tuoi colori di come illumini i giardini i vasi e tutte le finestre solo puntando l’indice distratta dalle rose fermi un luccichio come non sapessi la bellezza dei viticci nelle balaustre, i profili inediti le … Continua a leggere

Pubblicato in 2011 | 4 commenti