(eccoti nel giorno piena)

eccoti nel giorno piena di castano schernire l’incolore per me
che sono nube e poi amante
respira gli occhi la stessa aria che dal cuscino al nardo percorre muscoli
senza finestre perché tu abbia un cielo ed io la bocca
sei nel giorno piena di braccia e cartoncini a disegnare mani e linee
e un indolente sole castano come un vecchio gatto fa le fusa
Questa voce è stata pubblicata in 2011. Contrassegna il permalink.

2 risposte a (eccoti nel giorno piena)

  1. morfea ha detto:

    ma quanto me piace la tua scrittura ah?:)

  2. sebastiano ha detto:

    Ma grazie Anto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...