varianti sommerse

diciamo che guidi le mani con quei piccoli gesti
che sei brezza sui rami e convoglio di fili, nodi
di transiti obliqui nell’ansa finale
controluce di pieghe alle nove di sera corrotta d’arancio
sul fisso estuario vibrante di lune

 

Questa voce è stata pubblicata in 2011. Contrassegna il permalink.

2 risposte a varianti sommerse

  1. morfea ha detto:

    diciamo che porti il profumo e quei fili, che tiri, che sono parole le tue.
    bellissime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...