nota # 4 del tempo che scorre

e gira piano quest’aria di versi senza parole
catatonici assoli di pause volate nel mercurio
delle allegrezze quelle bianche di denti serrati
dei fornelli macchiati di caffè tracimato
ah la sola voce, se fosse sola la voce dei perché inuditi
se solo fosse chiaro tutto quel dire di noi, soli
nell’andare verso il silenzio degli specchi munsignari
che si dicono ‘avanti’ come pionieri della smorfia corrotta
avevamo aperto i solai delle cattedrali
e creduto, avevamo
Questa voce è stata pubblicata in 2011. Contrassegna il permalink.

3 risposte a nota # 4 del tempo che scorre

  1. morfea ha detto:

    meravigliosa seba…

    [solo un appuntino…togliere la seconda “parole” nella seconda riga del primo verso…scrivendo così:catatonici assoli di pause…]

  2. sebastiano ha detto:

    Voleva essere un rafforzativo alla struttura del verso, ma mi piace ,
    necessaria mutilazione Anto, grazie!

  3. daìta ha detto:

    … “se solo fosse chiaro tutto quel dire di noi” …

    questo imprescindibile scriver-ti incanto, seb !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...