nota # 5 del tempo che scorre

mi assento spesso da questa pelle che trattiene
dal silenzio che ruba persiane e inutilmente chiede rivalse
dalle parole che hanno acceso meteore, dai cortili
cerco nelle distanze i tanti perché lasciati ad ogni bivio
aspetto
Questa voce è stata pubblicata in 2011. Contrassegna il permalink.

4 risposte a nota # 5 del tempo che scorre

  1. 00chicca00 ha detto:

    l’immagine di quell’assentarsi dalla propria pelle è notevole
    ad ogni bivio ho lasciato spesso anche i bagagli
    bella sì
    chicca

  2. ormedelcaos ha detto:

    l’attesa è il tendersi all’ascolto è la tensione stessa della vita sapendone quando doverla o poterla tendere ad indicarne un suono, un senso.
    l’hai teso molto bene l’arco poetico con due frecce finali. una di orizzonte breve, e l’altra più lunga.

    ciao Seba.
    l’attesa consente anche di poterci reincontrare, ed è così.

    • sebastiano ha detto:

      Grazie Walter per questo intervento. Si, sono momenti di “scorrimento” in un tempo che si muove appena e lungo le attese, è necessario tendere archi di poesia per sopravvivere.
      E’ bello incontrarti qui…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...