respiro

c’è un arbusto di cotogni
lungo il cammino del vento
e mi porta segni di bonacce

attorno alla tua bocca
lo stesso vento

volerò basso in cerchi
ma tu solleva il braccio

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

6,32

ecco, questo delicato aprirsi del mattino
tra le rose e il tuo shampoo

[dal cortile tentano caffè e pane caldo
di superare il gradino]

ancora un po’ qualche minuto

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

dormiveglia

aspetta, aspettami in quel luogo
dove assieme alla parola cercando
trovi le caverne che portano ai cuscini

c’è un piccolo mare sotto il seno
e si muove, e ingoia

accogli il gesto nel roteare alberi
prendimi -per favore- le mani

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

segreti

davvero i segreti mantengono il gusto
sempre irrisolto del conoscersi

[ma se dicessi -ascoltami- della poesia
che si crea per togliere il velo
alle sonorità dell’acqua o del mattino…]

vieni ti parlerò del mio cielo
e di come rientrano i colombi

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

controluce

ascolta, senti questo lamentarsi di gerani
sono ancora le sei del mattino
e prima dell’acqua vorrebbero un sorriso
affacciati ti prego
ché dai capelli al passo ti attende il giorno

continua la schiera di diamanti
a farti controluce

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Visuali

siamo vicini come costellazioni
tra gli ulivi della sera

[ascolta questo brusio di rose chiacchierone
dicono di te di come segui con le mani il vento
e di come leggi appassionata quella poesia
che non sapevi parlasse di te]

vedi il confine laggiù
quant’è piccolo il muro

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

[se poi…]

c’è una voce che non smette
di seminare clivie

[poi, sai
non valgono le giostre o i sotterfugi
sono la bocca e i suoi dettagli
che non mi lasciano andare]

credo si possa accendere l’istante
se poi uno sguardo copre l’insalata

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti